“Noi e l’Universo”

“Noi e l’universo”

Consapevoli e felici del nostro posto nel cosmo

– conferenza di Ilaria Arosio –

nebulosa-elica,-ngc-7293,-helix-151267

 

Ad ogni nostro battito di ciglia la Terra compie centinaia di chilometri; lo fa da quando è nata, miliardi di anni fa, silenziosa e costante; e noi con lei.

Sopra le nostre teste nell’azzurro del cielo, in un angolo grande quanto l’unghia del nostro pollice, si nascondono migliaia di galassie; ognuna di loro è formata da centinaia di miliardi di stelle; stelle e galassie che nascono, vivono, evolvono e si trasformano.

Noi siamo parte di questa immensità; la consapevolezza di quanto ci avvolge, del suo profondo e continuo mutare, ci restituisce orizzonti ampi verso cui volgere il pensiero e il respiro.

È stato spesso detto che l’astronomia è un esercizio di umiltà: non siamo che minuscoli punti dell’infinito cosmo; eppure lo sforzo umano di comprensione dell’universo, il tentativo di spingere sempre un po’ più in là le colonne d’Ercole della conoscenza è un’impresa grandiosa e commovente.

La consapevolezza delle enormi distanze e degli astronomici tempi ci mette tra le mani una grande responsabilità: “quella di occuparci più gentilmente l’uno dell’altro, e di preservare e proteggere il pallido punto blu, l’unica casa che abbiamo mai conosciuto” (cit. Carl Sagan).

Sarà un viaggio con i piedi radicati a Terra e lo sguardo rivolto al Cielo.

“L’universo è pieno di cose magiche in paziente attesa che le nostre facoltà mentali si affinino”. (Bertrand Russell).

***

Vedi gli appuntamenti in programma della conferenza

***

 

 

Higgs Boson Blues – Nick Cave

4 luglio 2012. Gli scienziati del CERN di Ginevra capitanati da Rolf-Dieter Heuer, Fabiola Giannotti  e Joe Incandela dichiarano in un seminario scientifico e in una conferenza stampa  di aver trovato una particella che ha tutte le sembianze del bosone di Higgs.IMzer

Alla quinta slide della sua presentazione, quella che illustra come si tratti ormai di una evidenza scientifica, Fabiola Giannotti viene interrotta da un lunghissimo applauso della comunità scientifica.

Peter Higgs, seduto in platea,  a 48 anni dalla formulazione della teoria (era il 1964),  è visibilmente commosso.

“ Non speravo di vivere fino a questo giorno” dichiara Higgs a più giornalisti.

19 febbraio 2013. La rock band Nick Cave and the Bad Seeds, capitanata dall’istrionico Nick Cave (cantautore, musicista, scrittore, compositore, sceneggiatore e attore), pubblica il 15° album:Push the sky away. L’ottava traccia dell’album è la lunghissima e scombinatissima Higgs Boson Blues.

Push_the_Sky_Away

Che relazione c’è con la scoperta? Forse nessuna… Nick Cave considera la canzone ultimata il 5 maggio 2012.

Come spesso succede l’eco di una notizia distrattamente sentita alla radio o alla tv (non era certo un mistero che al CERN stessero cercando il bosone di Higgs) attraversa la mente accendendo qualche connessione.

E così l’immagine, la sensazione, l’emozione di una ricerca che dura da anni arriva prima della scoperta razionale.

Attraverso un meraviglioso delirio onirico la canzone parla proprio di questo: della ricerca.

nick-cave-and-henry-rollins

Per celebrare l’uscita del nuovo album, sulle pagine di Rolling Stone (n°113, marzo 2013) Henry Rollins  intervista Nick Cave:

Henry: Il mio pezzo preferito è Higgs Boson Blues. Sembra la colonna sonora di una scoperta; canti scome se fossi in viaggio verso qualcosa… Peccato che finisca troppo presto. Io sarei andato avanti per altri 20 minutitumblr_l4mwgrBLLb1qbmpgvo1_500

Nick: Si, potevo andare avanti per 20 minuti (Ride).

Notare che la canzone dura circa 8 minuti…Nel testo c’è di tutto: dagli scenari apocalittici (“ecco che arriva Lucifero”) ad Hanna Montana che “mette in scena la savana africana”, ai riferimenti all’assassionio di Martin Luther King in particolare (con la citazione del Lorraine Motel in Memphis e il verso “un uomo che predica usando un linguaggio completamente nuovo”) e alla violenza in generale :

nickcave_2Secondo me siamo tutti violenti. In America è come se questo si esprimesse in maniera più evidente, ma fa parte della natura umana e non cambierà mai. Non si può negare, io non credo nella storia del pistolero solitario. Siamo tutti così, fa parte della natura dell’uomo. Poi c’è la questione delle armi, ma anche questo non cambierà mai. Higgs Boson Blues parla proprio di questa sorta di collasso spirituale generale.

Perchè Nick Cave si è servito dell’immagine del bosone di Higgs per rappresentare il collasso spirituale generale?

Intende forse enfatizzare il disinteresse generale nei conforni di alcuni fatti salienti?

Noi abbiamo tra le mani solo i tesi delle sue canzoni:

"Hai mai sentito parlare dell'Higgs Boson Blues?
Sto andando a Ginevra, tesoro
Dovrebbero insegnartelo 
A chi importa? A chi importa cosa ci porterà il futuro?"

e stralci di una sua intervista in cui dichiara che le canzoni di Push the sky away intendono mostrare come su internet eventi importanti, mode passeggere e assurdità pseudo-mistiche si intreccino; le diverse tracce dell’album volgiono interrogarsi invece  su come si possa riconoscere e dare peso alle questioni genuinamente importanti.

E di nuovo dalle pagine di Rolling Stone:

Higgs Boson Blues è stata registrata al primo take. Credo che sia partito da un loop o da qualcosa che stavamo improvvisando in studio, l’abbiamo usato come base e io ci ho cantato sopra . Non sapevo cosa sarebbe successo, avevo anche un testo molto più lungo. Dovevamo fare in fretta, non potevamo ripeterlo due volte. Quando hai fatto un viaggio , sai già come sarà il prossimo. Se cerchi di rifare tutte le cose che hai fatto, di ripetere tutte quelle bellissime combinazioni di eventi di solito non funziona. Per questo cerchiamo di registratre il più possibile al primo take. Higgs Boson Blues è stata una scoperta.”

Ogni riferimento alla ricerca scientifica è tanto casuale quanto sostanziale!

HIGGS BOSON BLUES

Can’t remember anything at all
Flame trees line the streets
Can’t remember anything at all
But I’m driving my car down to Geneva

I’ve been sitting in my basement patio
Aye, it was hot
Up above, girls walk past, the roses all in bloom
Have you ever heard about the Higgs Boson blues
I’m goin’ down to Geneva baby, gonna teach it to you

Who cares, who cares what the future brings?
Black road long and I drove and drove
I came upon a crossroad
The night was hot and black
I see Robert Johnson,
With a ten dollar guitar strapped to his back,
Lookin’ for a tune

Well here comes Lucifer,
With his canon law,
And a hundred black babies runnin’ from his genocidal jaw
He got the real killer groove
Robert Johnson and the devil man
Don’t know who’s gonna rip off who

Driving my car, flame trees on fire
Sitting and singin’ the Higgs Boson blues,
I’m tired, I’m lookin’ for a spot to drop
All the clocks have stopped in Memphis now
In the Lorraine Motel, it’s hot, it’s hot
That’s why they call it the Hot Spot
I take a room with a view
Hear a man preaching in a language that’s completely new, yea
Making the hot cocks in the flophouse bleed
While the cleaning ladies sob into their mops
And a bellhop hops and bops
A shot rings out to a spiritual groove
Everybody bleeding to that Higgs Boson Blues

If I die tonight, bury me
In my favorite yellow patent leather shoes
With a mummified cat and a cone-like hat
That the caliphate forced on the Jews
Can you feel my heartbeat?
Can you feel my heartbeat?

Hannah Montana does the African Savannah
As the simulated rainy season begins
She curses the queue at the Zulus
And moves on to Amazonia
And cries with the dolphins
Mama ate the pygmy
The pygmy ate the monkey
The monkey has a gift that he is sending back to you
Look here comes the missionary
With his smallpox and flu
He’s saving them savages
With his Higgs Boson Blues
I’m driving my car down to Geneva
I’m driving my car down to Geneva

Oh let the damn day break
The rainy days always make me sad
Miley Cyrus floats in a swimming pool in Toluca Lake
And you’re the best girl I’ve ever had
Can’t remember anything at all

HIGGS BOSON BLUES

Non riesco a ricordare assolutamente nulla
Alberi in fiamme costeggiano la strada
Non riesco a ricordare assolutamente nulla
Ma sto guidando la mia auto giù verso Ginevra
Sono rimasto seduto nel mio cortile interrato
C’era molto caldo
E di sopra le ragazze passavano
Con le loro rose in fiore
Hai mai sentito parlare dell’Higgs Boson Blues?
Sto andando a Ginevra, tesoro
Dovrebbero insegnartelo
A chi importa? A chi importa cosa ci porterà il futuro?
Lunghe strade nere, ed io guido e guido
Sino ad arrivare ad un bivio
La notte era bollente e nera
Ho visto Robert Johnson con una chitarra da 10 dollari
fissata sulla schiena, in cerca di una melodia
Ecco che arriva Lucifero
Con la sua legge canonica ed un centinaio di bambini neri
che scappano dalla sua mascella genocida
Ha davvero un incavo da omicida
Robert Johnson ed il diavolo
Non capivo chi stava fregando chi
Guidando la mia auto, alberi in fiamme andavano a fuoco
Sedendo e cantando l’Higgs Boson Blues
Sono stanco, cerco un posto dove lasciarmi cadere
Tutti gli orologi si sono fermati
a Memphis, adesso
Al Lorraine Motel, è caldo, è caldo
E’ per questo che la chiamano la “Zona Calda”!
Prendo una camera con vista
E sento un uomo predicare in un linguaggio completamente nuovo
Faccio sanguinare le brande di questa topaia
Mentre le donne delle pulizie singhiozzano nei loro stracci
Ed un fattorino saltella e ballonzola
E uno sparo risuona come un ritmo spirituale
Tutti sanguinano all’Higgs Boson Blues
E se dovessi morire stanotte
Seppellitemi con le mie scarpe preferite giallo vernice
Con un gatto mummificato ed un cappello a forma di cono
Che il califfato ha imposto agli Ebrei
Riesci a sentire il battito del mio cuore?
Riesci a sentire il battito del mio cuore?
Hannah Montana mette in scena la savana africana
E mentre la finta stagione delle pioggia inizia
maledice la coda al cesso dello zoo
e si sposta in Amazzonia
dove piange con i delfini
I Mau Mau mangiano i nani
Ed i nani mangiano le scimmie
E le scimmie hanno un regalo
che stanno per mandarti indietro
Ecco che arriva il missionario
con il suo vaiolo e la sua influenza
Li sta salvando, i selvaggi
con il suo Higgs Boson Blues
Sto guidando verso Ginevra
Sto guidando verso Ginevra
Oh, lascia che questo dannato giorno finisca
I giorni di pioggia mi rendono sempre triste
Miley Cyrus fluttua in una piscina a Toluca Lake
E tu sei la ragazza migliore che abbia mai avuto
Non riesco a ricordare assolutamente nulla

CMS_Higgs-event

Per tornare al caro Bosone…

Nel  1964, Peter Higgs e altri quattro studiosi teorizzano un meccanismo in grado di giustificare la massa di alcun particelle fondamentali; tuttavia solo Higgs insiste sulla possibile esistenza di un ulteriore bosone dando una fondamentale indicazione per sapere se la strada che stiamo percorrendo è quella giusta: trovare il bosone.

Peter Higgs non è uno sprovveduto, sa che la ricerca sarà lunga, talmente lunga da non sperare nemmeno di vederne la fine.

La sua commozione,  il 4 luglio, non è legata principalmente alla ricevuta conferma quanto piuttosto alla straordinaria possibilità di averla vista.

Nelle parole di Higgs è celata una fede incrollabile nella ricerca, nella potenza della teoria e nella tensione continua alla scoperta. L’immagine che ci restituisce è quella della ricerca scientifica come di una staffetta infinita in cui nessuno (o quasi) si aspetta di vincere una gara. Ognuno corre, fa il proprio tempo e consegna il testimone a chi verrà dopo di lui. Non è per la medaglia che lo scienziato corre, ma per la meta.

E il 4 luglio ci è stato detto che negli ultimi 50 anni abbiamo corso nella direzione giusta. Un sospiro di sollievo è d’obbligo.